Come realizzare un'app in 7 semplici passaggi?

Written by on Lunedì 14 Ottobre 2019

Come realizzare un'app in 7 semplici passaggi?
Il mercato delle app mobili si sta espandendo sempre più rapidamente poiché la nostra società si affida sempre più agli smartphone e alla tecnologia digitale.

Secondo Statista, nel 2017 sono state scaricate 178 milioni di app, e questo numero dovrebbe raggiungere 258 miliardi entro il 2022. Esiste chiaramente una forte domanda di app che rende il mercato mobile altamente competitivo.

Ma creare un'app non è facile. Ci vuole tempo, competenza ed è generalmente costoso. Spesso le persone commettono l'errore di immergersi direttamente invece di prendersi il tempo per analizzare le proprie idee e comprendere i diversi passaggi necessari per creare un'app di successo.

Che tu stia creando un'app da integrare al tuo sito Web, per trovare nuovi utenti per il tuo business o se semplicemente hai avuto una grande idea per una nuova app, in questo articolo esploreremo ogni passaggio a partire dalla tua idea fino alla pubblicazione e alla manutenzione della tua app .

1. Metti la tua idea su carta:

Come realizzare un'app in 7 semplici passaggi?
La prima fase della creazione di un'app è capire cosa vuoi offrire con la tua idea:
 
  • Stabilisci i tuoi obiettivi, fai ricerche sul mercato e definisci il tuo concetto. Ecco alcune delle domande principali che dovresti porti.
   - Qual è il tuo pubblico di destinazione? La tua app deve essere progettata in modo specifico in base al tuo pubblico di destinazione
   - Quali sono le funzionalità più richieste che ti aiuteranno a coinvolgere i tuoi utenti.
   - Scopri se ci sono altre app che fanno la stessa cosa
   - Dai un'occhiata alla concorrenza, alle loro recensioni, prendi ispirazione per il tuo design
   - Vuoi monetizzare la tua app?
 
  • Sviluppa un prototipo:
  - Disegnare il wireframe della tua app ti consente di concentrarti sulle parti essenziali dell'interfaccia prima di iniziare a lavorare con elementi e stili di design. In questo modo sarà più facile posizionare le componenti chiave dell'app e renderle accessibili all'utente. L'uso di wireframe consente inoltre di apportare modifiche allo schizzo dell'interfaccia molto più rapidamente rispetto a quando si lavora con la versione finale.
 
 - Progettazione dell'interfaccia utente: l'aspetto e la sensazione della tua app svolgono un ruolo cruciale nel successo di un'app: si tratta del modo in cui la tua app interagisce con i suoi utenti. L'interfaccia utente dovrebbe essere uniforme e semplice.

- UX: questo è il punto di vista dei tuoi utenti, influirà sul modo in cui vedono il tuo marchio. Deve essere fluente, senza interruzioni. Ricorda inoltre che i tuoi utenti stanno visualizzando la tua app su un piccolo schermo (secondo la raccomandazione di Apple, circa 44 pixel quadrati è la dimensione appropriata per un tocco.)

- Affinché l'applicazione abbia successo, è necessario progettare l'app in modo tale che richieda meno sforzi all'utente per comprendere e utilizzare l'app. Aumenta il loro interesse nei confronti della tua app.

2. Scegli la tua tecnologia

Come realizzare un'app in 7 semplici passaggi?
  • App native:
- Dalle 500 app disponibili nell'App Store quando è stato lanciato 10 anni fa ai quasi 2 milioni disponibili oggi e altri 2,4 milioni offerti dal Play Store, le app fanno parte della nostra vita quotidiana.

- Le app native rappresentano oltre l'80% di tutto il traffico mobile

- Le tecnologie native per iOS e Android sono sempre state in prima linea nello sviluppo mobile. Ciò è dovuto al fatto che questo metodo offre prodotti affidabili e ad alte prestazioni che possono accedere a una vasta gamma di API e funzionalità native disponibili per smartphone o tablet. Inoltre, creare un'app con codifica nativa significa creare output indipendenti per ciascun sistema operativo specifico, il che contribuirà a fornire un'interfaccia raffinata per diversi dispositivi.
  • ​Progressive Web Apps:
- Le PWA sono la combinazione perfetta di tecnologia Web e nativa. Sebbene abbiano l'aspetto grafico di un'app nativa (ad esempio, possono essere installate nella schermata principale del dispositivo dell'utente), non è necessario eseguire il processo di pubblicazione negli Store.
- La PWA non richiede download e adattamento a dispositivi mobili, tablet e desktop.
- Approfittano del SEO e sono indicizzate sui motori di ricerca
- Grazie a Service Workers le PWA funzionano anche offline
- Il 67% del traffico web proviene da dispositivi mobili, la PWA garantisce una presenza mobile adattata a tutti i dispositivi.
Ecco alcuni esempi degli elementi da considerare nella scelta della tecnologia:

3. Esplora le diverse opzioni disponibili per creare la tua app

Ora che hai scelto la tua tecnologia, è il momento di scegliere come creare l'app. Esistono 3 opzioni:
  
  • Sviluppa la tua app da solo
Questa prima opzione richiede tempo e competenze significative. Le app native sono specifiche della piattaforma ed è necessaria la conoscenza di più linguaggi: Objective-C e Swift per lo sviluppo di Apple, Java o Kotlin per lo sviluppo di Android. Tuttavia, se si dispone delle competenze richieste, questa opzione consente di creare l'app desiderata senza limiti.
 
  • Assumi un'agenzia o uno sviluppatore freelance
Le agenzie di sviluppo e gli sviluppatori freelance non mancano sul web e dovrebbe essere facile trovarne uno. Il fattore determinante qui sarà il costo di tale servizio.

In effetti, assumere qualcuno per creare la tua applicazione è di gran lunga l'opzione più costosa. Tuttavia, se hai le risorse, è un buon modo per ottenere l'applicazione che hai in mente senza dover scendere a compromessi.
 
  • Usa un generatore di app.
Con un concetto simile a costruttori come Wordpress (un sistema di gestione dei contenuti che consente di modificare e alterare l'aspetto del tuo sito Web senza alcuna codifica), un generatore di app consente agli utenti senza competenze di codificazione di creare e distribuire facilmente un'applicazione nei diversi negozi. Questa è l'opzione ideale per risparmiare tempo e denaro ottenendo un'applicazione di qualità.


Tuttavia, tieni presente che non tutti i progetti sono adatti per un app builder e che se hai esigenze specifiche e complesse, dovrai passare attraverso una soluzione personalizzata.

4. Creare un'app con un generatore di app

Ora che hai preso le decisioni più difficili, è il momento di provarci.

Ovviamente il processo varierà in base al metodo che hai scelto per lo sviluppo della tua app, ma per i nostri scopi supponiamo che tu abbia scelto di andare verso il generatore di app e in particolare al percorso di GoodBarber.
  

Con oltre 10 anni di esperienza nella creazione di app con le ultime tecnologie, GoodBarber ti offre la possibilità di creare app native e Progressive web app da un'unica interfaccia.

Per creare la tua app dovrai seguire i seguenti passi:
  • Design: c'è molto da decidere su questo passaggio: il tema del colore globale dell'app, lo stile dell'intestazione, la sua modalità di navigazione, l'icona che la rappresenterà nei negozi e/o sulle Home page dei tuoi utenti, la sua schermata di avvio , eccetera.
Quando si progettano questi elementi, è sempre una buona idea mantenere l'aspetto in linea con qualsiasi design che identifica il tuo brand, come loghi, colori, caratteri, ecc.

La tua Home page sarà la pagina più visitata e la prima impressione che i tuoi utenti avranno della tua app. Prenditi tutto il tempo necessario per progettarla. Dovrebbe mostrare le tue funzionalità più importanti, fornire una navigazione fluida verso le diverse sezioni della tua app grazie ai widget offerti da GoodBarber. La nostra funzione di anteprima ti consente di vedere immediatamente l'aspetto della tua app.
  • Contenuto: è tempo di aggiungere tutto e tutto ciò che vuoi comunicare sulla tua attività/progetto. In alcuni casi, inserirai questi contenuti direttamente nel backend della tua app manualmente, in altri casi potresti già avere i tuoi contenuti disponibili da qualche parte e dovrai solo integrare la fonte esterna (come un feed RSS , uno streaming live o un account di social media).
La struttura di un'app GoodBarber è abbastanza facile da capire. Si compone di sezioni, ognuna con uno scopo dedicato: articoli, video, foto, eventi, podcast, mappe, moduli ecc.

I nostri sviluppatori raccomandano di mantenere una struttura molto semplice che consenta una facile navigazione, ottimizzando l'esperienza dell'utente.
  • Add-on: oltre alle sezioni classiche, GoodBarber offre un catalogo di componenti aggiuntivi per aggiungere valore alla tua app in base alle tue esigenze.
Se, ad esempio, stai creando un'app per la tua attività, la carta fedeltà e i componenti aggiuntivi couponing ti permetteranno di mantenere i tuoi clienti coinvolti premiandoli per la loro fedeltà. Con le notifiche push, è possibile informarli sui nuovi prodotti, eventi imminenti ecc.

Se la tua app deve supportare un'associazione locale oppure la comunicazione interna tra i dipendenti della tua azienda, gli add-on Chat e Community ti aiuteranno a creare un senso di appartenenza e consentirà una comunicazione facile tra i tuoi utenti.
  
  • Plugin personalizzati: se necessario, esplora le opzioni di personalizzazione offerte dalla nostra piattaforma e aggiungi tutte le funzionalità necessarie o le opzioni di progettazione che non erano disponibili per impostazione predefinita. La personalizzazione è il modo più efficace per distinguere la tua app dalle altre nel suo genere.

5. Testa la tua app

  • Dopo aver assemblato tutti i passaggi del processo di creazione dell'app (concetto, design e tecnologia), raggiungerai una versione che è quasi pronta per essere rilasciata. Ma prima di condividere la tua nuova applicazione con il mondo, esegui una serie di test  per verificare se tutto viene eseguito come pianificato. Dovrai eseguire il test su tutte le versioni dell'app che vuoi pubblicare (iOS nativa, Android nativa, PWA, ecc.) E anche su diversi sistemi operativi (browser diversi, iOS 12, ecc.). Assicurati di assumere anche un paio di beta-tester: una nuova prospettiva porterà alla tua attenzione elementi o punti che potresti aver trascurato o su cui potresti avere una visione distorta.
               - Velocità complessiva dell'app
               - Nessun arresto anomalo durante l'esecuzione di qualsiasi azione
               - Prestazioni in scarsa connettività
               - Tutta la funzionalità/interazione risponde al compito che dovrebbe svolgere
               - Il design è visivamente gradevole e adattato correttamente a tutti gli schermi
               - La navigazione è intuitiva ed efficiente
               - Nessun aspetto dell'app è "nascosto"
               - Il nome dell'app / la descrizione del negozio sono autoesplicativi

 
  • Spesso gli app builder come GoodBarber forniscono un'app di prova che puoi utilizzare per eseguire controlli preliminari sulla tua app. Il modo più ottimale per testare la tua app, tuttavia, è attraverso la sua versione AdHoc, che è il file effettivo dell'app che verrà inviato agli store che puoi scaricare ed avviare sul tuo dispositivo: è la replica esatta di ciò che gli utenti vedranno, ogni aspetto dell'app può essere testato usando questo metodo.
 
  • Per le applicazioni iOS native, esiste uno strumento specifico fornito da Apple: TestFlight. Permette di testare un'applicazione iOS prima che sia online sull'App Store. Questa alternativa è particolarmente interessante se le soluzioni My GoodBarber o la versione Ad Hoc non soddisfano le tue esigenze di anteprime.

6. Pubblicazione

Come realizzare un'app in 7 semplici passaggi?
Quando l'app è pronta, è il momento di pensare a pubblicarla. È una buona idea pubblicare la tua app su quante più piattaforme possibile per raggiungere il maggior numero possibile di utenti.

La pubblicazione di un'app può essere un processo complesso e faticoso, a partire dalla registrazione come sviluppatore
  • Account Sviluppatore (passaggio obbligatorio per entrambe le piattaforme). Per i dispositivi Apple dovrai abbonarti al Programma per sviluppatori dell'App Store, al costo di 99€ annuali. Tieni presente che Apple richiede che il proprietario del contenuto nell'app corrisponda al proprietario dell'account sviluppatore, quindi se pubblichi più app iOS per progetti diversi, ognuna dovrà disporre del proprio account sviluppatore individuale. Diventare un Publisher per Google Play costa 25€ (una tantum) e devi necessariamente possedere un account Gmail.
 
  • App Store: il processo di invio di un'app all'App Store è leggermente complesso e richiede molta preparazione. Apple ha fissato standard elevati e linee guida rigorose per mantenere l'App Store un ecosistema sicuro che offre ai suoi utenti solo app di alta qualità.
      - Revisione App Store: Apple esamina ogni app prima di approvarle per il rilascio. Prima di inviare l'app per la revisione, dovrai fornire una raccolta di informazioni (icona, anteprima / schermate dell'app) e metadati (il nome dell'app, la sua categoria, una descrizione dettagliata e parole chiave aggiuntive per ASO). Non sottovalutare l'importanza dei medata, in particolare la descrizione dell'app.
 
      - Pubblicazione App Store: il processo di revisione può richiedere alcuni giorni, Apple ti avviserà via e-mail quando l'app sarà pubblica. In caso di rifiuto, potrai contattare il Centro risoluzioni per ulteriori informazioni e provare a risolvere i problemi.
 
      - GoodBarber ha messo in atto una revisione per guidarti attraverso il processo di invio. Il nostro team effettuerà un esame dettagliato della tua app per garantire che sia conforme alle Linee guida dell'App Store. Se la tua app non soddisfa tali requisiti, ti forniremo consigli per aiutarti a migliorare la tua app e a pubblicarla correttamente.
 
 - Elenco degli store e informazioni obbligatorie: dopo aver creato la tua app sulla tua Console Google, dovrai registrare le informazioni che verranno visualizzate su Google Play. Include informazioni obbligatorie come: titolo, breve descrizione, descrizione completa, risorse grafiche, categoria, dettagli di contatto, politica sulla privacy. Scegli con attenzione le parole chiave che utilizzerai per ottimizzare il posizionamento della tua applicazione nello Store
 
  - File APK e rilascio dell'app: una volta completata la scheda dello Store, è il momento di caricare il tuo file apk. Il kit del pacchetto Android contiene tutti gli elementi dell'applicazione. Segui la guida su Google Console per distribuire e pubblicare la tua applicazione. Se l'app viene approvata, verrà rilasciata entro poche ore, anche se Google ha recentemente annunciato che impiegherà più tempo a rivedere le app da parte di sviluppatori che non hanno mai pubblicato su Google. Ricorda di seguire le regole stabilite: in caso contrario, Google potrebbe ritirare la tua richiesta in qualsiasi momento.
  
 
  • Progressive Web App:
- Fortunatamente, pubblicare una Progressive web app è molto più semplice. Tutto quello che devi fare è occuparti dell'hosting dell'applicazione su un server web e collegare un dominio web ad esso. Con un processo così rapido e semplice, avrai più tempo da dedicare all'ottimizzazione del tuo SEO per garantire che il tuo prodotto sia facilmente scoperto dal pubblico.
- L'hosting è incluso nel tuo abbonamento GB e ti consigliamo vivamente di acquistare e installare il tuo nome di dominio anziché l'URL di generazione di GoodBarber, poiché ti consentirà di creare un'immagine più forte senza la presenza di un altro marchio.
 
  • Non avviare contemporaneamente tutte le funzionalità, è meglio trattenersi per avere un margine per sviluppare ulteriormente la tua applicazione e lanciare una versione aggiornata in seguito.
 
  • Con il servizio Se ne occupa GoodBarber, lasci che i nostri esperti facciano tutto il lavoro per te. Si occuperanno del processo di pubblicazione della tua app su Google Play e sull'App Store per permetterti di concentrarti sulla tua strategia di marketing.

7. Miglioramenti e aggiornamenti continui

  • Tieni d'occhio i feedback e i KPI delle tue app utilizzando gli strumenti di analisi forniti da Google Play e dall'App Store. Le analisi sono disponibili anche nel back office di GoodBarber.
 
  • Un'altra cosa che ogni proprietario di app dovrebbe fare regolarmente è pubblicare sempre nuovi contenuti e funzionalità. Rilasciare nuovo materiale o aggiornare le funzionalità esistenti è il modo più efficace per coinvolgere gli utenti ed evitare che l'app venga dimenticata cancellata. Assicurati che i tuoi utenti siano ben consapevoli quando ci sono nuove versioni: puoi allertarli tramite notifiche push o presentare questi nuovi elementi nella parte più visibile della tua app, la Home page
 
  • Puoi aggiornare la tua app negli store tutte le volte che vuoi, anche se in alcuni casi ti verrà richiesto di inviare una nuova versione dell'app se sono state apportate modifiche più grandi.
 
  •  D'altra parte, la tua PWA può essere aggiornata all'infinito senza alcun vincolo di reinvio. In ogni caso, non esitare a portare qualcosa di nuovo quando ne hai l'opportunità!
 
  • Gli sviluppatori di GoodBarber consigliano di aggiornare l'app 3 o 4 volte l'anno (nuove funzionalità, correzioni di bug, aggiornamenti del sistema operativo). GoodBarber ti guiderà anche attraverso il processo di aggiornamento e ti terrà informato se e quando gli aggiornamenti sono necessari attraverso strumenti diversi forniti nel back office della tua app.



Inserisci la tua email