Apple Pay o acquisti In-app?

Written by on Mercoledì 13 Novembre 2019

Apple Pay o acquisti In-app?
L'app per lo shopping GoodBarber è finalmente arrivata!
Con il nostro nuovo prodotto, le Shopping App, l'integrazione dei portafogli digitali ti consente di offrire ai tuoi clienti l'opportunità di completare il loro acquisto con Apple Pay.
Dai numerosi feedback ricevuti (grazie, sono sempre apprezzati :)), abbiamo notato una domanda ricorrente sui due modi comuni per implementare gli acquisti in un'app iOS: Apple Pay o gli acquisti in-app di Apple (IAP): qual è la differenza?

È importante comprendere la differenza tra Apple Pay e l'acquisto in-app e le condizioni specifiche per utilizzarli. In questo articolo spiegheremo entrambi i concetti.

1. Apple Pay

Con il numero sempre crescente di utenti di smartphone - il 90% avrà effettuato un pagamento mobile entro il 2020 - i pagamenti su mobile devono evolversi costantemente per soddisfare le esigenze dei clienti. Essere in grado di fornire ai tuoi utenti un processo di checkout regolare è una necessità, in quanto il checkout complicato è uno dei motivi principali per cui gli utenti abbandonano i loro acquisti. Come soluzione, Apple ha introdotto Apple Pay.

Che cos'è: Apple Pay è la soluzione di pagamento mobile di Apple che ti consente di pagare facilmente gli acquisti online nelle app supportate e nei punti vendita utilizzando carte di credito archiviate in modo sicuro sul tuo iPhone nell'app Wallet.
La prima versione di Apple Pay era disponibile per gli utenti di dispositivi compatibili il 20 ottobre 2014 con il rilascio di iOS 8.1 su iPad e iPhone.
Con iOS 10 e macOS Sierra, Apple ha esteso Apple Pay ai siti Web durante gli acquisti online da Safari.

Come funziona Apple Pay:
Per permettere ad Apple Pay di funzionare, è richiesta la partecipazione dell'emittente della carta.
Infatti, ogni volta che viene registrata una nuova carta, l'app Wallet deve contattare l'emittente della carta tramite la rete e richiedere un numero di carta di pagamento digitale specifico per il dispositivo del cliente.
Il numero e il token di pagamento specifici sono archiviati sul dispositivo in modo sicuro e protetti con più livelli di sicurezza
Ogni volta che il cliente utilizza il proprio dispositivo per effettuare un pagamento, deve autenticarlo con le impronte digitali utilizzando Touch ID o Face ID

Quando puoi offrire Apple Pay nella tua app?
Puoi proporre Apple Pay in due casi. Se vendi:

1. Prodotti fisici
  • generi alimentari, abbigliamento, elettrodomestici > ad esempio app Health & Fitness che vendono pasti o integratori già fatti, consegna di generi alimentari al supermercato, app di design che vendono le loro collezioni di giacche, abiti ecc.
2. O servizi:
  • Abbonamenti alla palestra
  • Prenotazioni alberghiere
  • Biglietti per eventi
  • Corse in taxi
Vantaggi:
  • È gratis (si applicano le commissioni sulle carte di credito).
  • Semplicità. I clienti possono completare il loro acquisto senza inserire una sola informazione Questo è molto importante per gli utenti ma anche per i commercianti, in quanto ottimizza l'esperienza di pagamento.
  • Sicurezza. Apple non utilizza il numero di carta di credito per elaborare il pagamento ma un token chiamato "numero di account del dispositivo", il che riduce ulteriormente le possibilità che i dettagli della carta di credito vengano rubati
  • Adozione. Ogni dispositivo Apple supporta Apple Play.
  • Facile da integrare.
  • Funziona offline
Contro:
  • Sebbene ampiamente accettato negli Stati Uniti e in Europa, Apple Pay non è ancora comunemente accettato in Sud America o Asia.
  • Non tutte le carte bancarie sono compatibili con Apple Pay. Puoi trovare qui l'elenco delle banche partecipanti in tutto il mondo: https://support.apple.com/en-gb/HT204916
Apple Pay o acquisti In-app?

2. Acquisti In-app

Se stai costruendo un'app per iOS, sai che una delle maggiori sfide è ottenere profitti. Puoi offrire un'app a pagamento, ma gli utenti sono meno disposti a pagare per le app quando ci sono così tante alternative gratuite in giro. Tuttavia, potrebbe sembrare che offrire l'app gratuitamente ti impedisca di realizzare un profitto.
Con gli acquisti in-app, diventa possibile guadagnare pur offrendo l'app gratuitamente (con iOS 11 è possibile promuovere fino a 20 acquisti in-app sulla pagina dell'app sull'App Store). Secondo Statista, il fatturato globale totale derivante dagli acquisti in-app nel 2017 è stato di quasi 37 miliardi di dollari, mentre gli utenti iPhone hanno speso il 23% in più in acquisti in-app nel 2017 rispetto all'anno precedente.

Che cos'è: a differenza di Apple Pay, gli acquisti in-app si applicano ai prodotti digitali. Sono contenuti, funzionalità e abbonamenti extra che puoi acquistare nelle app sul tuo dispositivo iOS o computer macOS. È necessario consegnare i beni digitali all'interno dell'app e consentire acquisti su tutti i dispositivi (mobile, tablet, desktop).

 

Quando puoi offrire l'acquisto in-app nella tua app?
 Esistono quattro categorie di acquisti in-app:
  • Consumabili: come vite aggiuntive in un gioco.
  • Non consumabili (modello Freemium): ottenere l'accesso alla funzione VIP in un'app di notizie o nuovi filtri in un'app di fotoritocco, sbloccare livelli di gioco aggiuntivi.
  • Abbonamenti con rinnovo automatico: abbonamento a riviste, cloud storage, perdita di peso o app yoga. L'utente deve annullare per interrompere l'abbonamento.
  • Abbonamento senza rinnovo: il contenuto è offerto per un periodo di tempo limitato, l'utente deve richiederlo ogni volta. Ad esempio il pass stagionale per lo streaming di contenuti
Vantaggi
  • Nessuna tassa di carta di credito
  • Maggiore coinvolgimento da parte dei clienti fedeli.
  • Opportunità promozionali
  • L'acquisto in-app offre una grande esperienza ai tuoi clienti e un valore aggiunto, senza dover lasciare l'applicazione: non c'è bisogno di inserire i dati della carta, tutto è legato alla loro account di iTunes.
Contro:
  • Puoi trattenere solo il 70% delle entrate poiché Apple riceve una commissione del 30%. Tuttavia, per l'abbonamento auto-rinnovabile, la commissione Apple scende al 15% dopo il primo anno.
Non è ancora possibile attivare acquisti in-app su un'app GoodBarber, ma è possibile attivare Apple Pay.

Con GoodBarber Shopping App e Apple Pay il processo di pagamento è semplificato. Sarai in grado di creare un'esperienza di checkout più semplice e intuitiva, aiutandoti a ridurre al minimo l'abbandono del carrello e ad aumentare le vendite.
Andiamo a fare affari!
 



Inserisci la tua email