Come testare la tua app con TestFlight?

Written by on Lunedì 2 Gennaio 2017

Come testare la tua app con TestFlight?
TestFlight è una soluzione gratuita fornita da Apple, per testare un'applicazione iOS prima che questa venga rilasciata su App Store. È un'alternativa che può sostituire My GoodBarber o la versione Ad Hoc, soprattutto se sei un reseller.

Il processo è abbastanza semplice.
1/ Carica l'app su iTunes Connect
2/ Invia un invito a coloro che dovranno testare l'app
3/ Testa l'app utilizzando TestFlight app.

Ciononostante ci sono alcune piccole cose da tenere in considerazione.
 

Carica la tua app su iTunes Connect

Con TestFlight gli utenti possono testare la versione di produzione della tua app. Da utente GoodBarber questo significa che farai testare loro il binary file che hai recuperato dal back office alla fine del processo di invio e non la versione Ad Hoc.

In altre parole, nel tuo back office GoodBarber, devi arrivare alla fine di tale procedura per scaricare il file .ipa che andrà poi caricato su iTunes Connect. Per farlo, come probabilmente già sai, usa Application Loader, seguendo lo stesso procedimento che si effettua quando si pubblica un'app su App Store.
 

Invita gli utenti a testare l'applicazione

Come testare la tua app con TestFlight?
Una volta che il file .ipa è stato caricato su iTunes Connect, puoi invitare degli utenti a testare la tua app. Ci sono due tipi di tester che possono essere invitati.

- Internal tester
Si tratta dei tuoi utenti iTunes Connect. A meno che non si tratti di membri del tuo team ai quali è stato dato accesso al tuo account iTunes Connect, in pochi casi inviterai dei 'tester interni' ad effettuare dei test su uno dei tuoi progetti. Se dovessi farlo, tieni in conto che puoi invitare fino a un massimo di 25 tester interni per progetto.

- External tester
Non c'é bisogno di avere un account iTunes Connect per essere un 'tester esterno'. Puoi invitare chi vuoi, fino a 2000 tester. Quando inviti dei tester, Apple fa una revisione dell'app, concedendo il permesso a testare l'applicazione.
Questo è il motivo per cui dovrai fornire alcune informazioni ad Apple relativamente alla tua app: qual è lo scopo della tua applicazione mobile, cosa devono testare gli utenti, chi può contattare Apple durante il processo di verifica.

Inserisci quindi l'e-mail dei tester esterni e aggiungi la build da testare.

Una volta che la build sarà stata approvata per il beta testing, riceverai un'e-mail da Apple. Per abilitare dei tester a provare l'app, basta andare su iTunes Connect e cliccare sul pulsante Invia inviti.
 

Scarica TestFlight ed effettua dei test

Come testare la tua app con TestFlight?
Gli utenti che sono stati invitati riceveranno una mail con un link per testare l'app. Per poterla testare é necessario aver prima scaricato l'app TestFlight.

Dopo aver accettato l'invio, questi saranno indirizzati sull'app e gli verrà richiesto di installare l'app da testare. L'applicazione in questione apparirà sui loro schermi (segnalata da un puntino arancione), oltre che sull'app TestFlight.

Una sessione di test dura 60 giorni. Dopo questo periodo non é possibile effettuare alcun test, a meno che tu non abbia caricato una nuova build per iniziare daccapo.

Pro & contro

Personalmente preferisco testare la mia app con la versione ad hoc, anche se va detto TestFlight ha alcuni vantaggi.

Ad hoc
Pro
- Non é necessario creare un archivio su iTunesConnect per passare alla fase di test.
- Non é necessario avere un abbonamento GoodBarber attivo per generare la versione ad hoc. Può essere tranquillamente fatto durante il periodo di prova.
- Non c'é bisogno di alcuna validazione per far testare la tua app a qualcuno.

Contro
- Hai bisogno dell'UDID del tester prima di generare la versione ad hoc
 

TestFlight (solo tester esterni)
Pro
- Non é necessario avere l'UDID dei tester.

Contro
- Bisogna creare un archivio su iTunes Connect, cosa che bisogna comunque fare per pubblicare la tua app.
- É necessaria una validazione per avere dei tester esterni.
- Non si ha un'idea precisa sui tempi di revisione. 
- Il periodo per effettuare dei test è limitato nel tempo.

Il mio suggerimento per i reseller è quello di utilizzare TestFlight invece della versione ad hoc, se non si vuole che gli utenti vedano la parola 'goodbarber' in fase di installazione dell'ad hoc. In caso contrario, se non c'è questa necessità, io consiglio sempre questa versione dell'app per fare dei test.
 

Come testare la tua app con TestFlight?
Per andare più a fondo sull'argomento, qui puoi trovare un video tutorial su TestFlight. Qui invece hai tutta la documentazione dettagliata.
 



Inserisci la tua email