Condivisioni native di iOS e Android: migliori, più semplici, più cool

Written by on Venerdì 26 Giugno 2015

"Crea buoni contenuti e rendili condivisibili"

Condivisioni native di iOS e Android: migliori, più semplici, più cool
Dicono sia sempre una questione di tempo... Per te creatore di contenuti è più una questione di condivisione invece!
Il passaparola è una delle cose principali quando inizi una nuova attività e via mobile sai che è necessario essere sicuri che i contenuti siano facilmente condivisibili attraverso ogni canale.

Ecco perché è importante avere un'applicazione nativa con una connessione profonda con tutte le altre applicazioni installate sul tuo smartphone (Facebook, Twitter, Whatsapp, SMS, ecc). Questo farà in modo che gli utenti possano condividere i tuoi contenuti con i loro amici ed essere i tuoi migliori ambasciatori.

Anche la condivisione deve essere nativa

Non solo la tua applicazione deve essere nativa, ma anche le feature di condivisione lo devono essere. In questo modo sarà possibile inviare il contenuto non solo ai social network ma anche via sms o Whatsapp, salvarlo su Pocket o condividerlo col team su Asana.

La feature nativa di condivisione per iOS e Android renderà la tua applicazione più intelligente e più integrata alla vita dei tuoi utenti.
Condivisioni native di iOS e Android: migliori, più semplici, più cool

Come posso attivarla?

La funzionalità di condivisione nativa è in produzione a partire dalla versione 4191 di GoodBarber per iOS e 4168 per Android.

Quindi se la tua applicazione ha un numero di revisione più alto di questi, la funzionalità sarà sicuramente già stata integrata. In caso contrario è sufficiente generare una nuova versione della propria applicazione andando nel menu Pubblica > Invia > iOS/Android e Invia l'aggiornamento agli store.

Ed è il momento di darti una grande notizia, che renderà felici tutti coloro che hanno tentato il processo di Facebook per attivare il publish_action per abilitarne la condivisione. Un'odissea per gli utenti GoodBarber... persi per mesi nell'interfaccia Facebook developer, con le dita incrociate, cliccando su "Send for review" (invia per la revisione) per l'effettiva attivazione.

Bene mio caro e dolce GoodBarber, finalmente i tempi sono maturi: sarà sufficiente dichiarare l'app a Facebook, copiare ed incollare alcune chiavi ed il gioco è fatto!

Condivisioni native di iOS e Android: migliori, più semplici, più cool
Sei felice?? :)
 
Tradotto da Silvia Maculan



Inserisci la tua email