Creazione di contenuti : il nostro tutorial (Infografica)

Written by on Giovedì 15 Ottobre 2015

Creazione di contenuti : il nostro tutorial (Infografica)
Lo sanno tutti ormai che i contenuti sono una risorsa molto importante per il marketing. É una strategia che ha dimostratato tutta la sua validità più e più volte. Anche se vantaggiosa per le imprese, é un tipo di strategia impegnativa e che richiede del tempo. Spesso le piccole imprese non possono permettersi di avere un team dedicato, possono per cui sentirsi un po’ perse quando si trovano di fronte alla creazione di contenuti.

Per tutte queste ragioni ho pensato di creare un tutorial che serve a individuare le tappe principali del processo creativo. L’inforgrafica che troverai alla fine, sintetizza l’intero processo e può essere un utile promemoria ;)
 

Step 1 : PENSA

Prima di buttare giù dei contenuti, questi é la prima cosa che bisogna fare… Su cosa focalizzare l’attenzione?  Prima di tutto l’argomento da trattare. Fai una ricerca su siti web e riviste specializzate, tieniti sempre aggiornato, scopri le nuove tendenze. È il modo migliore per arrivare al tuo pubblico.

Una volta che hai individuato gli argomenti, discutine con il tuo team. Uno degli errori più comuni é avere un copywriter troppo isolato dal resto della squadra. Questo porta a dare un punto di vista troppo personale su determinati argomenti. Il brainstorming è un ottimo modo per avere una visione il più ampia possibile del tema. Esistono varie tecniche per stimolare la creativitá : mapping, associazioni di parole, creazione di liste, sono solo alcuni esempi ;)

Il lavoro in team funziona, soprattutto se bene organizzato. Ovviamente devi pensare ai giusti strumenti da utilizzare, oltre a dover tenere in considerazione altri fattori come la produttività (lo sei di più la mattina o nel pomeriggio?). Se poi sei uno che si distrae facilmente, organizza bene i tuoi tempi e disattiva le notifiche del tuo smartphone. L'obiettivo è trovare la situazione ideale.
 

Step 2 : CREA

Ora é il momento di liberare la vostra creatività. Inizialmente avrai di fronte alcune scelte, soprattutto quando dovrai decidere in che modo sviluppare il tuo argomento. Vuoi fare un articolo, un’infografica o un video? A te la scelta. Sicuramente dei contenuti visivi sono molto più di impatto. Bisogna però essere realisti, capire se si é in grado e se si ha il tempo e il denaro per fare una determinata cosa.

Ora sei pronto, questo é la parte che richiede più di tempo e, soprattutto, più attenzione. Devi scegliere con cura le parole che ti serviranno per esprimere al meglio le tue idee, nel modo più chiaro e pertinente possibile.

Lo stesso vale per il design. Devi puntare in alto e cercare un design impeccabile e immagini e i colori giusti, con una buona risoluzione. Non sei un grafico? Il web é pieno di archivi fotografici da dove attingere liberamente. Pensa a Unsplash ad esempio, dove é possibile reperire immagini di alta qualitá gratuitamente.

Ad ogni modo sempre meglio un design semplice ma di qualitá, che uno ambizioso ma approssimativo.
 

Step 3 : CONDIVIDI IL TUO CONTENUTO

È giunta l’ora di pubblicare il tuo contenuto. Controllalo più volte in modo che non ci siano errori e, se possibile, prova a farlo leggere ad altre persone per poter cogliere nuove sfumature.

Una volta che il tuo contenuto è online, hai a disposizione diversi strumenti per promuoverlo. Naturalmente dovrai fare un buon utilizzo dei tuoi social network. Contatta quindi i tuoi partner commerciali e magari anche qualche influencer (non c’é bisogno di insistere riguardo l’importanza del tuo contenuto).

Non rilassarti proprio adesso, non é ancora finita. Al fine di suscitare ulteriore interesse, é necessario interagire con il pubblico, in particolare rispondendo ai commenti sui social e/o sul tuo blog. Anche se dovessero esserci commenti negativi, mi raccomando non ignorarli. Pensa a un modo efficace per rispondere e mostra ai tuoi interlocutori che il loro punto di vista ti interessa.
 

Step 4 : ANALIZZA

Per far si che la tua strategia porti dei frutti, non sottovalutare questo passaggio. Analizza sempre i risultati: quanto traffico ha generato il tuo contenuto, quante interazioni etc… Ti consiglio di utilizzare Google Analitycs, che ti dà la possibilità di avere un quadro completo dei risultati ottenuti. Facebook inoltre ti offre degli strumenti di analisi che ti permetteranno di identificare i post che hanno suscitato più interesse.

L’analisi ha chiaramente un obiettivo: apportare dei miglioramenti. Sentiti libero di aggiornare i tuoi articoli se necessario. E, una volta che ti sei fatto un’idea esatta di quello che piace alla tua audience, comportati di conseguenza.
 

Creazione di contenuti : il nostro tutorial (Infografica)

Tradotto da Michele Pisani



Inserisci la tua email