GoodBarber & Covid-19

Written by on Lunedì 16 Marzo 2020

GoodBarber & Covid-19
Da quando il Covid-19 ha cominciato a diffondersi in Italia e in tutta Europa a metà febbraio, abbiamo osservato attentamente lo sviluppo degli eventi, poiché il commercio tra Italia e Corsica (dove si trova la nostra sede di Ajaccio) è molto importante e avviene su base giornaliera.

Dal 7 marzo, i team dei nostri uffici di Ajaccio e Lisbona lavorano da casa. Da venerdì 13 marzo, anche i team degli uffici di Coimbra e New York lavorano da casa. GoodBarber è ormai al 100% in modalità "Work from Home".

Il WFH non è una novità per noi. Nel nostro settore SaaS, abbiamo una cultura e un'organizzazione iper-connesse. Tuttavia, questa è la prima volta che tutti lavorano in remoto contemporaneamente. Anche se l'adozione di questa nuova configurazione ci richiede molto meno sforzo rispetto ad altre aziende più tradizionali, riteniamo di essere ancora nella fase di collaudo per trovare il modo ottimale di operare. La nostra priorità è creare le migliori condizioni affinché tutti i collaboratori di GoodBarber e le loro famiglie rimangano al sicuro.

Mentre la pandemia di Covid-19 si diffonde in tutto il pianeta, le reazioni di individui, imprese e autorità pubbliche a questa crisi sono piuttosto contrastanti. Da parte nostra, restiamo convinti che dobbiamo agire rapidamente, senza aspettare decisioni politiche che a volte richiedono molto tempo. Non so se è la nostra "cultura di Internet", la nostra curiosità, la nostra ricerca della verità, il nostro desiderio di capire, il nostro modo di affrontare i problemi o qualcos'altro, ma molto presto, sia individualmente che collettivamente, a GoodBarber abbiamo preso la decisione di lavorare da casa per prevenire la diffusione del virus intorno a noi.

Da metà gennaio, con l'analisi dell'evoluzione della situazione in Asia, informazioni dettagliate sono state rese pubbliche dagli scienziati di tutto il mondo. Non serve essere esperti in epidemiologia per capire quali sono le azioni più efficaci da prendere per rallentare la pandemia. I paesi che hanno vissuto grandi epidemie nella loro storia recente, come la SARS nel 2003, hanno acquisito riflessi che i paesi europei non hanno ancora. Molto presto, hanno adottato misure ad ampio raggio per limitare le interazioni sociali tra individui. Il risultato è sorprendente. Sono necessari in media 12 giorni per raddoppiare il numero di casi Covid-19 in Asia, rispetto ai 3 o 4 in Europa. I paesi europei stanno applicando misure di contenimento in ritardo. La Francia ha persino mantenuto le elezioni locali, creando un raduno di milioni di persone, nel bel mezzo di un'epidemia!

Nelle ultime settimane, abbiamo cercato di prepararci al meglio per continuare a operare in remoto, senza compromettere il servizio che offriamo. Ci siamo. I prossimi mesi saranno difficili per tutti. Tenetevi lontani il più possibile e soprattutto cercate di stare bene! In attesa che questa situazione si risolva, ci vediamo sul web ;)


Inserisci la tua email