La crescita delle app di messaggistica

Written by on Venerdì 9 Giugno 2017

La crescita delle app di messaggistica

I social media hanno probabilmente rappresentato il più grande cambiamento dalla rivoluzione industriale ai giorni nostri. Non solo hanno influenzato i nostri rapporti sociali, ma hanno apportato enormi cambiamenti al mondo della comunicazione. C'è da dire però che oggi Facebook & Co. sembrano essere in leggera fase calante. Chi invece sembra andare forte in questo momento sono le applicazioni di Instant Messaging. Che iniziano ad essere utilizzate anche all’interno di strategie di marketing…


Il tempo speso sui social

Citiamo qui una ricerca pubblicata da SimilarWeb, che ha messo a confronto i dati del Q1 2015 e del Q1 2016, relativi ad Android, e che ha messo in evidenza come gli utenti del ‘robottino verde’ sembrano aver ridotto il tempo di utilizzo di Facebook, Snapchat, Instagram e Twitter.

A parte il tempo speso all’interno delle applicazioni di social networking, anche i download sembrano aver registrato un forte ribasso se confrontiamo ad esempio marzo 2015 con marzo 2016. Su tutte le 4 applicazioni social, le installazioni sono diminuite in media del 9%.

Mentre questi social network hanno mostrato un calo di installazioni, alcune applicazioni di messaggistica hanno invece mostrato una tendenza totalmente opposta. Negli Stati Uniti, ad esempio, Facebook Messenger è aumentato del 2%, mentre WhatsApp è passato da essere installato il 15% dei dispositivi Android (dati relativi sempre allo stesso periodo).
 


Una nuova frontiera

In tutto questo, non si vuole certo affermare che Facebook sia finito e che non serva più fare comunicazione sui social media. Questo studio ci mette semplicemente davanti agli occhi un dato molto importante, ovvero uno spostamento di attenzione e di utilizzo. Un “nuovo” canale, le app di messaggistica, un ambito per molti versi ancora vergine e che sembra offrire ampi spazi di manovra.

A cosa è dovuto probabilmente questo fenomeno? Ormai Facebook ha perso quello che era il suo scopo principale, ovvero mantenere o recuperare contatti con amici e parenti, diventando sempre di più una business platform dove promuovere i propri contenuti, il proprio business e, essenzialmente, vendere. Quando un canale diventa al 90% uni-direzionale l’utente si stanca. E va alla ricerca di altri canali con meno ‘noise’.

Fatto sta che le applicazioni di messaggistica (per dare qualche cifra che renda l’idea del fenomeno) nel 2015 sono state utilizzate da oltre 1,4 miliardi di persone in tutto il mondo, un salto del 32% rispetto all'anno precedente. E quest’anno è stato abbattuto il muro dei 2 miliardi di utenti.

Morale della favola, cosa hanno fatto I 'giganti social' Facebook e Google? Hanno provato a correre ai ripari: Facebook ha modificato il funzionamento della sua chat nativa nella primavera del 2014, chiedendo agli utenti di scaricare la nuova applicazione Facebook Messenger. Google ha seguito l'esempio, un anno dopo, separando Hangouts dalla piattaforma di Google Plus. 

Dunque, in questo mondo che va a velocità doppia e costantemente in evoluzione, non possiamo che aspettarci interessanti novità nel futuro prossimo.
 


#SMMdayIT

La crescita delle app di messaggistica
Quanto a te: sei un 'social addicted', un esperto del settore o un imprenditore in cerca di spunti interessanti per la tua comunicazione aziendale? Colgo a tal proposito l'occasione per segnalarti un evento che si svolgerà la prossima settimana e di cui GoodBarber ha l'onore di essere partner.

Il prossimo mercoledì 14 giugno 2017, nella sede del IlSole24Ore a Milano (Auditorium Renzo Piano e Sala Collina), avrà luogo la 5º edizione del Social Media Marketing Italia #SMMdayIT, un appuntamento che da 5 anni si posiziona come punto di riferimento in ambito B2B, relativamente al social media marketing e comunicazione aziendale.

Per maggiori informazioni sul programma vai a questo link http://smmdayit.it/social-media-marketing-day-italia-2017/

 

 



Inserisci la tua email