La routine di una Country Manager

Written by on Venerdì 23 Maggio 2014

La routine di una Country Manager
Il problema della routine è che molte volte ci ingloba, e così si finisce per rotolare dentro i giorni senza più sapere bene cosa si sta facendo.
 
Quando ho iniziato a lavorare qui da GoodBarber tutta la mia routine è saltata, gli orari e i compiti giornalieri sono cambiati e quindi ho dovuto trovare un'altra dimensione che si adattasse meglio a questa mia nuova realtà.

La sveglia la mattina

Non so voi ma io per svegliarmi veramente ho bisogno di un’oretta buona!
Avendo la fortuna di iniziare a lavorare alle 9, mi sono imposta la sveglia alle 7 e subito dopo una corsetta di un'ora. Ammetto che scendere dal letto e indossare le scarpe da corsa prima ancora di sentire anche solo l'odore si un caffè è traumatico il più delle volte, ma poi accendo Spotify e con la musica ad alto volume scendo verso il mare (il vantaggio di vivere in Corsica) sotto il monitoraggio dell’app Runtastic. In questo modo il sonno scivola via in un secondo e io mi lascio inondare fin dalla mattina dai colori del mare e dal profumo di pane fresco. Una volta che la giornata è iniziata bene, il tuo cervello va a mille ed è pronto per incominciare una giornata di lavoro.

La mia giornata da GoodBarber

Dopo la corsa, una buona colazione e un caffè, si arriva in ufficio e come prima cosa mi occupo di voi, GoodBarbers!
La mia casella di posta la mattina conta come minimo una trentina di vostre mail e poi c’è il servizio assistenza! È una full immersion tra i vostri progetti e problemi a cui cerco di trovare risposta, anche se a volte sapete come rendermi la vita complicata :P
 
Poi alle 10 e 45 c’è il daily con gli altri country manager, che arrivano tutti a rapporto sotto la lavagna bianca al ritmo della canzone del giorno.
Dopo di che si parte con le riunioni, con i post da scrivere per il blog, i progetti di promozione, ecc… 
 
La cosa più difficile da fare al lavoro è restare sul pezzo! Bisogna essere multitasking e poter passare da una cosa all’altra senza perdersi per strada! È qui che salta fuori la parte meno tecnologica di me! La mia scrivania infatti è il regno dei post-it, delle penne colorate, e delle mie immancabili moleskine. Per ricordarmi tutto infatti, non mi basta un allarme, ma ho bisogno di vedermelo scritto sotto il naso :)
I colori mi aiutano a rendere il tutto meno noioso; catturano la mia attenzione e mi rallegrano!

Il post lavoro

I blogger non finiscono mai di lavorare. Quindi una volta finito il lavoro da GoodBarber io torno a casa e lavoro sul mio blog, sulla mia app e su tutto quello che mi piace e che mi permette di essere creativa anche al lavoro.
 
Coltivare delle passioni è importante per mantenere una mente fresca. Adesso le mie passioni sono la fotografia e le arti visive, per questo i social network che frequento maggiormente oggi sono Instagram e Pinterest. Mi piace essere protagonista e scattare foto di ciò che cattura la mia attenzione. In attesa della mia nuova compagna di viaggio, una Olympus Stylus1, mi diletto con il mio iPhone5 e l’app Afterlight con, devo ammettere, grandi soddisfazioni. La fotografia mi permette di sviluppare il mio occhio critico e la capacità di cogliere i piccoli dettagli e le sfumature; cosa che mi torna tanto utile anche al lavoro durante la stesura di un articolo o aiutandovi con le vostre app. 

Quando poi la sera inizio a vedere il fumo uscirmi dalle orecchie mi arrendo, chiudo il mio Macbook (su cui ormai ci si possono friggere le uova) e me ne vado a letto, pronta per le mie 7 ore di sonno! 

Il weekend e le tradizioni

Nel weekend posso recuperare un po’ delle mie vecchie abitudini da studentessa italiana. 
Quindi la sveglia suona un più tardi e i tempi rallentano, almeno la mattina.
 
Un po’ di lettura stimola cervello e un po’ di letteratura, se sono fortunata sul terrazzo, sotto il sole. Leggere mi fa sempre venire una gran voglia di scrivere, quindi il più delle volte passo da un romanzo di Flaubert alla mia moleskine di appunti, per futuri post, future poesie, futuri libri, chi lo sa!! Mille idee che appunto durante il giorno e che poi rileggo in cerca di un’idea geniale.
 
Da buona italiana non può mancare il momento dedicato alla cucina. Che sia una la torta per la colazione della la settimana o un pranzo per gli amici, il mio momento dietro i fornelli almeno nei weekend ci deve sempre essere. Un richiamo alle tradizioni e alle radici. 
 
La domenica d’estate è un full immersion marittimo con pic-nic sulla spiaggia e aperitivo serale in riva al mare. D’inverno è cioccolata calda con un buon film ;)

 
Il modo migliore per non farsi inglobale dalla propria routine è trovare il giusto equilibrio tra ciò che si deve e ciò che si vuole fare.
Io lavoro principalmente con le mie idee e con il mio modo di comunicare; per questo ho deciso di non trascurare il tempo che dedico a ciò che riesce a stimolare la mia creatività.
 
Per poter aiutare gli altri bisogna prima aiutare se stessi ;)



Inserisci la tua email