Accessibilità: 4 consigli per migliorare la relazione tra i tuoi utenti e la tua app

Written by on Venerdì 16 Giugno 2017

Accessibilità: 4 consigli per migliorare la relazione tra i tuoi utenti e la tua app
Alcuni dei vantaggi principali del mobile rispetto al desktop sono sicuramente la facilità di utilizzo e l'accessibilità. Un qualcosa che vi è sicuramente familiare se conoscete il nostro posizionamento. Che, oggi più che mai, con il rilascio di GoodBarber 4.0, vuole abbracciare tutti i tipi schermo e dispositivo.

Detto questo, il successo di un'app non può solo essere una questione di tecnologia utilizzata. Vogliamo dunque darti 4 semplici consigli per poter migliorare il tuo tasso di ritenzione, che magari vorresti prendere in considerazione se sei in fase di creazione di un'app. Suggerimenti che ti aiuteranno a conoscere e valutare le esigenze dei tuoi clienti e a migliorare la fidelizzazione nella tua app.
 

Canalizzazione del traffico

Anche se è bene definire in modo chiaro il tuo concept, fai innanzitutto attenzione a non limitare troppo i tuoi canali.

Ovviamente un progetto può servire per diversi scopi. Perché se per esempio possiedi un'app di servizi, potresti inserire al suo interno la tua offerta (per coloro che ancora non ti conoscono), un programma fedeltà (per gli utenti abituali) e un sistema di prenotazione (per entrambi). Se stai creando un qualcosa di questo tipo, devi però assicurarti che nella schermata iniziale siano chiari gli scopi dell'applicazione. Non deve essere l'utente a dover cercare una specifica caratteristica, ma sei tu che dovrai metterla in evidenza.

Se hai vari canali di acquisizione e obiettivi, la nuova versione di GoodBarber è esattamente ciò che fa per te. Adesso puoi decidere come dirigere il traffico all'interno della tua app in modo equilibrato.

Grazie ai nostri Widget, che puoi configurare nella Home, così come alla gran varietà di template messi a disposizioni, puoi catturare facilmente l'attenzione dei tuoi utenti. Puoi inoltre personalizzare l'intestazione con degli shortcut, inserendo delle call to action, così come il Menù che puoi creare 'a tua immagine e somiglianza'. 
 

Anticipare i bisogni degli utenti

Con i concetti di ritenzione e di fidelizzazione bene in mente, anticipare i bisogni degli utenti è un elemento cruciale per il ciclo di vita della tua app. Perché superata la luna di miele iniziale, ciò che farà la differenza nel lungo periodo sono la pertinenza e l'essere innovativi.

Il successo della tua app si misura facendo il rapporto tra download iniziali e il ciclo di vita dell'app sul dispositivo degli utenti (considerando anche il periodo di inattività). Per far si che questa relazione sia positiva, oltre all'aggiornamento continuo di contenuti e al lancio di nuove caratteristiche... devi sempre ascoltare le esigenze dei tuoi utenti.

Per fare questo puoi analizzare periodicamente le statistiche di utilizzo che troverai all'interno del back office o connettendo dei tool esterni (come Google Analytics o Flurry).

Un'altra opzione possibile è l'uso di una sezione Modulo/Form, per avere dei feedback direttamente dagli utenti.
 

Priorità alla continuità

Oggigiorno gli utenti hanno grandi aspettative in termini di compatibilità e continuità, soprattutto quando si parla di mobile. Sia che si tratti di un'app nativa che di una web app (GoodBarber 4.0 offre entrambe le soluzioni), ciò che importa all'utente é quello di avere un'esperienza senza soluzione di continuità, indipendentemente dal tipo di dispositivo utilizzato.

Sta a te dunque decidere se vuoi entrambe le versioni dell'app e le caratteristiche che vuoi offrire tramite ognuna di queste. La cosa più importante resta il poter offrire delle funzionalità 'naturali' per la maggior parte degli utenti... Mi riferisco a: condivisione sui social, una sezione Preferiti, una sezione Mappa etc... Con l'app che deve risultare fin da subito un qualcosa di rapido e intuitivo.
 

Dare libertà di scelta agli utenti

Gli utenti devono sapere come vengono utilizzati i loro dati. Spesso in molti non si fidano ad esempio di form che richiedono specifiche informazioni. La soluzione ideale, per evitare situazioni spiacevoli, sarebbe il permettere all'utente di interagire con i contenuti dell'app in modo libero. Ad esempio se la registrazione all'interno dell'app non è obbligatoria questi può decidere quando fornire determinati dati.

Con GoodBarber puoi evitare questo tipo di "trappole" in modo semplice: creando un'applicazione nativa e una versione web che gli utenti possono provare all'inizio. Se poi volessero andare oltre, possono scaricare quindi la versione nativa. Gli utenti apprezzano questo tipo di opzioni (oltre alle comunicazioni chiare, senza 'inganno').

Last but not least non dimenticare l'impatto che progetti paralleli, come ad esempio una strategia pubblicitaria, possono avere sulla percezione che hanno di te i tuoi utenti. La pubblicità non è per forza qualcosa di negativo, soprattutto se le tue campagne sono relazionate con i contenuti che offri normalmente nella tua app. Tuttavia se la pubblicità dovesse diventare invasiva, cambia tutto: questa può essere percepita come spam.

Come puoi ben vedere, curando attentamente alcuni aspetti chiave, puoi andare molto lontano. E non è mai tardi per seguire i consigli dei nostri esperti...e soprattutto per ascoltare i tuoi utenti!


 



Inserisci la tua email