Come eliminare l'effetto #annoying dalla pubblicità nella tua app?

Written by on Venerdì 12 Agosto 2016

Come eliminare l'effetto #annoying dalla pubblicità nella tua app?

Se desideri integrare della pubblicità all’interno della tua applicazione mobile, ti trovi nel posto giusto. Infatti con il nostro appbuilder hai la possibilità di attivare degli annunci pubblicitari in completa autonomia. Qui troverai inoltre delle line guida su come rendere interessante ed efficace degli annunci pubblicitari nella tua app senza essere troppo invasivi. 
 


Con la nostra piattaforma puoi scegliere se utilizzare un adnetwork esterno o il nostro ad server interno. Se vuoi quindi iniziare a monetizzare con la tua applicazione, questi add-on possono essere attivati facilmente andando nel nostro Add-on Store. Andiamo però adesso a dare un’occhiata a entrambe le soluzioni, con tutti i loro svantaggi e vantaggi annessi.
 

Ad network esterni vs. Ad server interno

Gli ad network ti permettono di diffondere dei contenuti pubblicitari di diverso tipo. In base al provider e ai parametri selezionati puoi migliorare la visualizzazione degli annunci. Se dovessi ritrovarti con lo spazio pubblicitario non "coperto", potresti essere tentato di modificare i parametri: in questo caso fai pero attenzione alla pertinenza. Ricorda infatti che una campagna ben calibrata, anche se di portata ridotta, permette di avere un ROI decisamente migliore, rispetto a un semplice sparare nel mucchio.

Ad ogni modo la buona notizia è che la nostra piattaforma permette di ottimizzare ulteriormente la tua campagna pubblicitaria: dal back office si possono infatti scegliere diversi ad network e selezionarli in ordine di importanza. Cosi se ad esempio il primo della lista non ha alcuna pubblicità da far visualizzare, il secondo puo subentrare coprendo lo spazio vuoto e ottimizzando quindi la tua strategia di monetizzazione.

Per un approccio piu concreto puoi invece fare affidamento sul nostro ad server interno e far circolare direttamente i tuoi annunci. Questi vanno configurati direttamente nel back office, da dove potrai anche monitorare le loro performance. Conoscere bene il proprio target di riferimento è la regola alla base di qualsiasi campagna di marketing e pubblicitaria. E il nostro back office ti permette tutto questo. Come per tutti i tuoi contenuti, i tuoi annunci devono fare breccia nel tuo pubblico. Avendo ben chiari in mente i loro interessi e preferenze è la chiave per raggiungere il tuo obiettivo.

Utilizza le statistiche all’interno del tuo back office, connetti inoltre il tuo back office con dei servizi esterni (Google Analytics, Flurry etc…) e ottieni tutte le informazioni di cui hai bisogno sulla tua audience. Targhetizza le tue campagne per eta, genere, luogo etc… e traccia le loro performance. Questi dati potranno inoltre essere utili per chiudere accordi con potenziali inserzionisti e partner. Immagina infatti di creare un’applicazione per un determinato evento: molti sponsor potrebbero essere ad esempio interessati ad avere un piccolo spazio pubblicitario.
 


Contenuti e pubblicità, un confine sottilissimo

Analizzando i nuovi comportamenti degli utenti e considerato il blocco degli su annunci su mobile, il confine tra contenuti e pubblicita si fa sempre sempre piu labile. Una cosa è certa, strategia di contenuti e pubblicitaria vanno di pari passo. Prendiamo l’esempio dell’app di un evento: se un food truck è presente sul luogo, questo può essere pubblicizzato attraverso una sezione Mappa, avendo cosi modo di inserire tutte le informazioni utili (foto, menu, video di presentazione). L’Ad server interno può quindi essere utilizzato per mostrare annunci (in formato banner o splash screen) e un ruolo importante lo possono giocare iBeacon e Geofencing per inviare geo alert.

L’Ad server interno è una soluzione veramente versatile. Il ciclo di vita di ogni app può variare da un'app all'altra, ma prendiamo di nuovo come esempio l’applicazione creata per un evento: all’inizio potrebbero esserci spazi pubblicitari vuoti, perche a questo punto non utilizzare l’Ad server interno per pubblicizzare un tuo lavoro o progetto futuro?

Un altro vantaggio dell’Ad server interno è quello di poter gestire direttamente il design delle campagne. Una Beautiful App merita degli annunci che siano belli allo stesso modo. Avere delle pubblicita accattivanti è un ottimo modo per iniziare, creando un qualcosa su misura che identifichi il tuo brand e che non sia invasivo per l’utente. Sappiamo bene entrambi quanto una pubblicità possa infatti diventare fastidiosa.

Basta pensare alla soluzione che molti blogger utilizzano per ovviare a questo problema, ovvero l’utilizzo di publiredazionali e contenuti sponsorizzati, fondendo in questo modo advertising e contenuti. Tutto questo in completa sintonia con l’identita visiva del blog. Se poi dietro l’articolo c’è un influencer, il pubblico non presta nemmeno troppa attenzione al tipo di formato proposto.

Basta ricordare che alla base di tutto c’è il rapporto che hai con i tuoi utenti. Non metterlo mai in pericolo, cerca sempre di essere il più trasparente possibile riguardo la tua strategia pubblicitaria.

 


Tradotto da Michele Pisani



Inserisci la tua email