I 4 motivi che portano un utente a cancellare la tua app. Come comportarsi?

Written by on Lunedì 21 Settembre 2015

Un creatore di app spera ovviamente che il suo prodotto venga scaricato. L’obiettivo può dirsi però effettivamente raggiunto solo se l’utente non decide di cancellare l'applicazione, per svariati motivi, in un secondo momento.

I 4 motivi che portano un utente a cancellare la tua app. Come comportarsi?
Al fine di assicurarti che i tuoi utenti non scappino via, qui di seguito troverai alcuni dei motivi più comuni che portano alla cancellazione della tua app dopo poco tempo. Per ognuno di questi motivi ti diamo anche le soluzioni per aggirare il problema e uscirne vincitore!

#1 Il tuo processo di autentificazione non é flessibile

I 4 motivi che portano un utente a cancellare la tua app. Come comportarsi?
Un’app deve essere un qualcosa che si puo provare in pochi secondi, non bisogna far perdere del tempo ai propri utenti durante il processo di registrazione. In parole povere, deve essere flessibile. Ad esempio il nostro Add-on di autentificazione non richiede l'account dei social network. Noi offriamo anche questa funzionalitá, ma non è un’informazione obbligatoria.

La soluzione vincente é senza dubbio offrire entrambe le possibilitá. Gli utenti possono scegliere una modalità di iscrizione classica se preferiscono, inserendo nome, e-mail e password. Avere una procedura di registrazione efficiente, e soprattutto rapida, ti permette di non perdere il tuo utente per strada.

Perché se da un lato gli account social rappresentano un modo trendy per iscriversi, dall’altro lato lasciano fuori numerosi potenziali utenti (tutti coloro che non possiedono tali account o anche quelli che sono restii a collegarli ad altre applicazioni). Inoltre c’é bisogno di un ulteriore autorizzazione durante la registrazione, il che più delle volte viene vista come una scocciatura da parte degli utenti.

#2 La tua app non é user friendly

I 4 motivi che portano un utente a cancellare la tua app. Come comportarsi?
Ti abbiamo accennato in passato l’importanza di avere uno splash screen accattivante nella vostra pplicazione mobile. Dopo di che, una volta caricata l’app, l’utente deve avere una buona panoramica di quello che gli vuoi offrire. Evita per cui il disordine, soprattutto nella schermata iniziale.

Ricordati inoltre di non essere ingannevole, facendo promesse che poi non sei in grado di mantenere. Tieni sempre a mente: meglio la qualitá della quantità. Mi raccomando, crea un’app con funzioni facili da identificare.

Ultimo ma non meno importante, il progetto deve risultare familiare. Ad esempio per la navigazione abbiamo implementato l’icona hamburger (a tre linee orizzontali una sopra l’altra), che è un simbolo facilmente identificabile come una sezione Menu. Questo tipo di icona é presenti in tutti i nostri modelli eccetto lo stile Tab Bar.

#3 La tua app non vale i soldi spesi

I 4 motivi che portano un utente a cancellare la tua app. Come comportarsi?
Se un utente di trova di fronte alla scelta tra un’app a pagamento e una gratuita, sceglierá sicuramente la seconda. E non importa quanto attraenti siano le funzionalità della prima app. L’acquisto in-app non è un’opzione da evitare completamente, tieni però in mente che il tuo obiettivo é arrivare a più utenti possibili. Una cosa che bisogna assolutamente fare per catturare il tuo pubblico è curare e rendere attraenti i tuoi contenuti.

Il mobile advertising può essere a questo punto un’ottima alternativa per rendere redditizia la tua applicazione. GoodBarber offre due diverse possibilità, un servizio di advertising esterno e uno interno. Abbiamo anche una sezione E-Commerce per le aziende che vogliono mostrare i loro prodotti attraverso la nostra app.

#4 La tua app é troppo invasiva

I 4 motivi che portano un utente a cancellare la tua app. Come comportarsi?
Si, le notifiche push sono un’ottimo metodo per tenersi in contatto con il pubblico e coinvolgere i tuoi utenti. Tuttavia non bisogna esagerare con questa funzionalità. Quindi cerca di utilizzarle in maniera oculata, sempre tenendo presente che la qualitá dei tuoi contenuti conta più della quantitá. Assicurati sempre di avere qualcosa da offrire che abbia un valore reale, altrimenti i tuoi utenti finiranno per disattivare la ricezione di notifiche o prenderanno una decisione ben più drastica : cancellare la tua app.

Con GoodBarber tu puoi gestire le tue notifiche push con l’invio di messaggi personalizzati agli utenti o con la creazione di un messaggio automatico ogni volta che si pubblica qualcosa di nuovo. Un ultimo consiglio che ti do è quello di cercare di essere coerente in quanto a pratiche di condivisione. Imposta un giorno e un’ora fissa, che funziona meglio con il tuo pubblico e mantienila nel tempo.

Durante la creazione della tua app, questi sono i problemi che devi cercare di affrontare e risolvere nel migliore dei modi. In modo da creare un’applicazione valida e che duri nel tempo!

Tradotto da Michele Pisani



Inserisci la tua email