I 5 errori da evitare nella strategia di engagement

Written by on Martedì 28 Aprile 2015

L'engagement è un elemento essenziale nel rapporto con il cliente e nella costruzione di un processo di fidelizzazione. Il tempo in cui il consumatore si accontentava di assorbire passivamente le informazioni ricevute dai brand è andato.

Al giorno d'oggi il consumatore è al centro dell'azione ed è il suo comportamento ad influenzare la notorietà di un brand. In un mondo in cui la quantità di informazioni aumenta, tanto quanto il tempo speso per gli acquisti diminuisce: i consumatori hanno la possibilità di filtrare i messaggi che ricevono, e quindi scegliere quelli da ascoltare. Questo processo porta ad una semplice conclusione: se la vostra comunicazione non è attraente, non avrà alcun impatto sui consumatori, dato che non verrà nemmeno essere ascoltata.

Per superare questo ostacolo, e dare una possibilità al tuo messaggio di venire ascoltato, la soluzione sta in due parole: coinvolgimento dei consumatori!

I 5 errori da evitare nella strategia di engagement

Si tratta delle interazioni tra un consumatore e un brand, che creeranno un vero e proprio rapporto di "engagement" tra le due parti. Questo può sembrare logico, ma credetemi, non è da tutti.

Microsoft France ha recentemente pubblicato uno studio sulle tendenze digitali nel 2015 in termini di "coinvolgimento" dei francesi. Ma per andare oltre, e darti i mezzi per costruire la migliore strategia di engagement, ecco i primi 5 errori da evitare.

5. Pensare che la presenza sui social network sia sufficiente

Non lo sto a ripetere cento volte, ma è sicuro che la presenza sui social network è essenziale per un marchio. Essere presente non è sufficiente: come è già stato spiegato qui, i social network sono strumenti essenziali per costruire un rapporto reale con i consumatori, fornendo contenuti di qualità, aggiornati ed originali, in poche parole bisogna avere l'atteggiamento giusto sui social media.

Pensa anche ai social network specializzati, sempre più in voga tra i consumatori che ricercano informazioni sempre più specifiche e pertinenti alle loro esigenze.

4. Vendere troppo e non comunicare abbastanza

Questo purtroppo è un errore molto comune. Quando si parla di strategia di engagement, è necessario dare un senso alle cose. Generare coinvolgimento nei consumatori richiede pazienza e impegno. Non si tratta di vendere i prodotti a qualsiasi prezzo, ma piuttosto di attirare i consumatori e costruire un vero e proprio rapporto con loro.

Misura le tue parole ed evita di mitragliare i clienti parlando solo di vendite. I consumatori non si fanno ingannare, e l'essenza di una strategia è il rapporto di fiducia che si costruirà con loro, e come per ogni cosa ci vuole tempo.

3. Non contestualizzare la comunicazione

Il contesto nel quale viene effettuata la comunicazione è molto importante. Lo storytelling è un potente mezzo per contestualizzare la tua comunicazione. L'obiettivo è quello di fare appello alle emozioni dei consumatori, rendendo il marchio più umano e più accessibile. Anche in questo caso un sacco di informazioni sono disponibili e la strategia usata per conquistare la simpatia e contrassegnare le menti dei consumatori, che sono più propensi a ricordare e ad essere più sensibili alla storia, piuttosto che dare semplici informazioni sui prodotti o i servizi, senza un filo conduttore.

Una comunicazione contestualizzata permette di comunicare in modo caloroso e di incoraggiare senza dubbio l'engagement.

2. Mancanza di coerenza tra i diversi canali

Per ottenere un vero engagement da parte dei consumatori, questi devono essere completamente immersi nel mondo del tuo brand. Una strategia di engagement realizzata solamente online non sarà così efficace se ha un'eco solo nella parte fisica del marketing.

Allo stesso modo la coerenza tra le diverse piattaforme digitali è essenziale.

Ricorda: se racconti una storia al consumatore, devi seguire un filo logico, indipendentemente dal canale utilizzato.

1. Copiare il tuo vicino di banco

Pessimo studente! Copiare la strategia dei tuoi concorrenti è il peggiore errore. I consumatori sono persone che vengono bombardate di continuo da comunicazione e pubblicità: la parola chiave è l'originalità!

Il contenuto deve essere pulito e se desideri attirare l'attenzione dei consumatori, non deve essere visto o rivisto. Pensa a te stesso e posizionati come un innovatore e non come un seguace (in questo caso avrai poche possibilità di compiacere i tuoi consumatori) ;-)

Infine, per riuscire in una strategia di successo, non ci vuole molto. Bisogna essere consapevoli del fatto che non si tratta di vendita, ma che è un modo per suscitare l'interesse dei consumatori e incoraggiarli ad esserti fedeli.

Sii coerente e onesto nelle tue parole, perché quello che darai ai consumatori sarà un argomento importante tanto quanto ciò che vendi al momento della decisione dell'acquisto!
Tradotto da Silvia Maculan



Inserisci la tua email